CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E USO DI WWW.DIMOSTORE.IT

Le condizioni riportate qui di seguito sono valide a partire dal 07/02/2020. Il Cliente che ha effettuato un Ordine in una data precedente e non è più in possesso di una copia delle condizioni generali di vendita e uso in vigore a tale data, può contattare il Servizio di Assistenza Clienti tramite l’apposita voce Contattaci per chiederne l’invio.

1. PREMESSA ED ABBREVIAZIONI USATE NEL DOCUMENTO


1.1. Nel presente documento intitolato “Condizioni generali di vendita e uso di www.dimostore.it”, che definisce e regola i termini e le condizioni applicate a tutti i rapporti che intercorrono tramite il sito www.dimostore.it, vengono utilizzate le seguenti abbreviazioni che, dove non diversamente specificato, assumono sempre il medesimo significato loro attribuito dal presente paragrafo.

1.2. DIMO: DIMO S.p.A., società italiana con sede legale in Via Trino 119, 13100 Vercelli (VC), partita IVA e codice fiscale 00170580062, iscritta al Registro delle Imprese di Biella e Vercelli al R.E.A. n. VC-148374, proprietaria del Sito;

1.3. Sito oppure DIMOStore: il presente sito www.dimostore.it;

1.4. Cliente Consumatore: la persona fisica che acquista i prodotti o i servizi resi disponibili sul Sito per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta e che non indica nel modulo d’Ordine un riferimento di partita IVA; i contratti conclusi con DIMO tramite il Sito sono disciplinati dal Codice del Consumo;

1.5. Codice del Consumo: il Decreto Legislativo n. 206 del 2005;

1.6. Cliente Non Consumatore: tutti coloro che non rientrano nella definizione di “Cliente Consumatore” (ad esempio, professionisti, imprenditori, società, associazioni, etc., e, in generale, tutti coloro che indicano nel modulo d’Ordine un riferimento di partita IVA); i contratti conclusi con DIMO tramite il Sito sono disciplinati dal Codice Civile e non trovano applicazione le particolari disposizioni che la legge prevede per il Cliente Consumatore;

1.7. Codice Civile: il Regio Decreto n. 262 del 1942;

1.8. Cliente: senza l’ulteriore specificazione “Consumatore” o “Non Consumatore”, raggruppa entrambe le tipologie di Cliente Consumatore e Cliente Non Consumatore e, pertanto, indica le condizioni vincolanti per entrambi;

1.9. Ordine: l’insieme dei prodotti e dei servizi scelti che, al termine della procedura predisposta dal Sito, il Cliente propone a DIMO di acquistare;

1.10. RAEE: acronimo di Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, dunque in generale i rifiuti di elettrodomestici e apparecchiature dell’elettronica di consumo disciplinati dalla Normativa RAEE che, per funzionare, hanno bisogno di corrente elettrica;

1.11. Normativa RAEE: il Decreto Legislativo n. 49 del 2014 e la normativa di dettaglio ad esso collegata.

2.FRUIZIONE DEL SITO


2.1. DIMOStore è un portale di vendita al dettaglio a distanza di beni e servizi.

2.2. Ogni Cliente è consapevole ed accetta che lo scambio e l’elaborazione delle informazioni con il Sito avvenga in forma automatizzata e con il ricorso a strumenti elettronici (es: la piattaforma che ospita il Sito stesso, il browser impiegato per il collegamento, la posta elettronica, etc.).

2.3. Pertanto egli dichiara di possedere la strumentazione informatica idonea e le relative conoscenze tecniche per compiere ogni incombente necessario per usare DIMOStore (es: navigare i contenuti, formulare richieste, portare a termine un Ordine, etc.).

3. ACCETTAZIONE DELLE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E USO DI WWW.DIMOSTORE.IT, PROPOSTA DI ACQUISTO E CONCLUSIONE DEL CONTRATTO


3.1. Ogni attività del Cliente su DIMOStore (navigazione, inoltro di un Ordine, etc.) comporta l’integrale e incondizionata accettazione di tutte le “Condizioni generali di vendita e uso di www.dimostore.it” qui riportate e delle altre condizioni indicate nelle specifiche sezioni di riferimento del Sito (ove previste) che il Cliente dichiara di aver letto e compreso.

3.2. L’inoltro di un Ordine costituisce semplice proposta di acquisto del Cliente verso DIMO che si intenderà perfezionata, di fatto costituendo un valido e vincolante contratto di compravendita tra il Cliente e DIMO, solo nel momento in cui perverrà al Cliente la formale accettazione da parte di DIMO; sino a tale momento, DIMO si riserva la facoltà di non aderire alla proposta di acquisto del Cliente, semplicemente restituendo a quest’ultimo quanto eventualmente ricevuto in pagamento.

3.3. Il Cliente, prima di inoltrare un Ordine, può rivolgersi al Servizio di Assistenza Clienti che è a completa disposizione per chiarire eventuali dubbi sulle condizioni del Sito e per fornire specifici chiarimenti.

3.4. Nel riepilogo d’Ordine, prima della conclusione, viene proposta la visione integrale delle condizioni generali di vendita e uso in vigore.

3.5. Con l’inoltro dell’Ordine, il Cliente dichiara di aver letto e conseguentemente accettato tali condizioni in relazione alla proposta di acquisto formulata verso DIMO.

3.6. Oltre alle condizioni generali di vendita e uso, i termini e le condizioni della proposta di acquisto e della successiva eventuale compravendita tra DIMO e il Cliente sono regolati anche dalla relativa normativa di volta in volta applicabile: al Cliente Consumatore si applicano gli artt. 49 e ss. del Codice del Consumo; al Cliente Non Consumatore si applicano gli artt. 1490 e ss. del Codice Civile.

3.7. Al Cliente Non Consumatore non è riconosciuto il diritto di recesso previsto al punto 15 delle “Condizioni generali di vendita e uso di www.dimostore.it”.

3.8. Le eventuali diverse condizioni applicabili al Cliente Consumatore o al Cliente Non Consumatore sono espressamente riportate di volta in volta nei singoli paragrafi di riferimento.

4. INOLTRO DI UN ORDINE, DISPONIBILITÀ DI PRODOTTI E SERVIZI, PREZZI


4.1. L’Ordine può essere inoltrato dal Cliente solo per i prodotti e i servizi presenti nel catalogo del Sito al momento della navigazione e per i quali è prevista la possibilità di inserimento nel carrello.

4.2. Il Sito riporta per ognuno una data di disponibilità indicativa che è prevista nel caso in cui il luogo di consegna si trovi in una zona di consegna ordinaria del territorio italiano (normalmente, la maggior parte delle zone del territorio italiano).

4.3. Eventuali ritardi alla consegna possono essere dovuti a difficoltà a raggiungere il luogo, come nei casi di località montane, isole minori, estreme periferie o zone disagiate, etc.

4.4. In caso di Ordine contenente prodotti o servizi con date di disponibilità diverse, verrà presa in considerazione come effettiva per il Cliente quella più lontana nel tempo.

4.5. In ogni caso, la consegna del prodotto o servizio avverrà entro 30 giorni dalla conclusione del contratto come disciplinato al punto 3.2.

4.6. Qualora, successivamente all’inoltro di un Ordine, uno o più prodotti o servizi dovessero risultare non più disponibili, DIMO informerà tempestivamente il Cliente della circostanza.

4.7. Il Cliente deciderà se: proseguire l’Ordine per quelli disponibili e ottenere l’accredito della somma versata (o un buono acquisto) per quelli non più disponibili; annullare per intero l’Ordine effettuato e ottenere l’accredito della somma versata (o un buono acquisto) per l’intero valore dell’Ordine.

4.8. I prodotti e i servizi sono offerti al pubblico del Sito, in ogni caso, fino ad esaurimento scorte e al prezzo indicato al momento dell’inoltro della proposta di acquisto.

4.9. Il prezzo di ogni singolo prodotto o servizio presente sul Sito è comprensivo della relativa IVA di legge, è conoscibile in ogni momento dal Cliente mediante esplorazione del Sito o navigazione nella scheda tecnica ad esso dedicata e nel riepilogo dell’Ordine che contiene la proposta di acquisto stessa; tale prezzo non include eventuali spese di consegna o altri servizi che dovessero essere richiesti dal Cliente in aggiunta.

4.10. DIMO ha facoltà di approvvigionarne le scorte di magazzino in base a proprie esigenze commerciali e ha diritto di modificare in ogni momento, senza obbligo di preavviso, il prezzo di ogni prodotto o servizio di volta in volta presente sul Sito.

4.11. Il Cliente rinuncia a pretendere sia la messa in disponibilità di prodotti o servizi non più presenti a catalogo sia l’invarianza del prezzo di vendita nel corso del tempo.

4.12. Il Cliente, qualora ritenga conforme alle sue aspettative il prodotto o servizio e il relativo prezzo visualizzato sul Sito, è tenuto a inoltrare idonea proposta di acquisto per consentire a DIMO di valutare la sua richiesta.

4.13. I listini del catalogo prodotti sono riprodotti con precisione, tuttavia è possibile che, nell’ambito dell’automazione dei processi, possa venir indicato per errore un prezzo diverso da quello effettivo:

4.13.1. il processo di verifica è continuo e costante e, al più tardi, avviene durante la valutazione della proposta di acquisto inoltrata dal Cliente;

4.13.2. qualora, a causa di tali disguidi, il prezzo indicato dovesse risultare inferiore al prezzo corretto, il Cliente sarà contattato per verificare la sua volontà di procedere ugualmente con la proposta di acquisto;

4.13.3. in assenza di tale ulteriore conferma, l’Ordine non potrà essere preso in considerazione.

4.14. DIMO, successivamente all’inoltro della proposta di acquisto, provvede a confermare al Cliente a mezzo e-mail, all’indirizzo di posta elettronica indicato nel profilo utente registrato del Cliente, la presa in carico dell’Ordine a cui assegnerà un codice identificativo univoco che dovrà essere riportato dal Cliente in qualsiasi eventuale comunicazione dovesse inoltrare a DIMO in relazione all’Ordine effettuato.

5. INFORMAZIONI IMPORTANTI SUI PRODOTTI E SERVIZI OGGETTO DI PROPOSTA DI ACQUISTO


5.1. I contenuti del Sito sono riprodotti con la maggior precisione possibile, tuttavia occorre tenere presente quanto segue:

5.1.1. le schede tecniche relative ai prodotti e servizi, le informazioni, le indicazioni, le funzionalità e, in generale, ogni dettaglio relativo al prodotto o al servizio proviene, a seconda dei casi, dal produttore o dal fornitore del servizio stesso, limitandosi semplicemente DIMO a riportare fedelmente quanto da quest’ultimo comunicato;

5.1.2. ogni rappresentazione grafica del prodotto (comprese le immagini utilizzate per identificare il prodotto, gli sfondi impiegati per dimostrare le capacità grafiche di taluni prodotti, le stilizzazioni, etc.) ha valore puramente rappresentativo e può non corrispondere appieno alla reale manifattura stabilita dal produttore potendo quindi differire, a titolo esemplificativo, per colore, dimensioni, ed altri elementi anche accessori al prodotto stesso;

5.1.3. ogni rappresentazione grafica è in ogni caso soggetta alla diversa resa del monitor utilizzato per la visualizzazione dei contenuti del Sito, potendo quindi risultare falsata o comunque differente da quella fornita dal produttore a DIMO per la riproduzione del contenuto sul Sito;

5.1.4. le informazioni tecniche riepilogative della scheda prodotto hanno valore indicativo e devono essere considerate alla stregua di informazioni generiche, potendo agevolmente essere acquisiti dettagli ulteriori presso il sito del produttore o tramite il servizio di assistenza clienti DIMO che potrà fornire il supporto di personale specializzato.

6. PRODOTTI CHE IMPIEGANO FGAS


6.1. Il Cliente è consapevole che le apparecchiature di climatizzazione e condizionamento (i c.d. “condizionatori”) impiegano gas fluorurati ad effetto serra (i c.d. “FGAS”) per il loro funzionamento.

6.2. Il Reg. UE n. 2014/517 e il D.P.R. n. 146/2018 stabiliscono, tra le altre, regole precise per la gestione e la vendita di tali apparecchiature, in particolare:

6.2.1. DIMO è tenuta a comunicare alla Banca Dati FGAS istituita dal Ministero dell’Ambiente i dati di tutte le vendite relative a tali apparecchiature, ivi compresi quelli riferiti al Cliente all’atto del perfezionamento della proposta d’acquisto;

6.2.2. il Cliente è tenuto a sottoscrivere idonea dichiarazione da restituire a DIMO in cui si impegna a far installare tali apparecchiature unicamente da parte di un’impresa certificata allo scopo.

6.3. Il Cliente, pertanto, consapevole di quanto espresso al presente paragrafo, si impegna a: 6.3.1. far installare il prodotto da parte di un’impresa certificata allo scopo;

6.3.2. sottoscrivere la dichiarazione di impegno sul modello fornitogli da DIMO e restituirne copia a quest’ultima nel più breve tempo possibile.

6.4. Il Cliente è altresì consapevole che il mancato rispetto delle condizioni stabilite dalla normativa per la gestione e l’installazione di prodotti che impiegano FGAS può comportare, a suo carico, l’applicazione di sanzioni.

6.5. Maggiori informazioni possono essere reperite direttamente presso i siti tenuti dal Ministero dell’Ambiente https://bancadati.fgas.it/ e https://www.fgas.it/; presso quest’ultimo indirizzo è altresì disponibile l’elenco ufficiale delle imprese certificate a installare prodotti che impiegano FGAS.

7. PRENOTA E RITIRA


7.1. Con il servizio disciplinato al presente punto il Cliente, in alternativa all’inoltro di un Ordine a DIMO, può verificare se il prodotto da lui prescelto è subito disponibile nell’assortimento del punto vendita e prenotarlo affinché DIMO lo trattenga per metterlo a sua disposizione per poi valutare l’eventuale acquisto direttamente in negozio.

7.2. DIMO invierà al Cliente un’e-mail di conferma contenente il riepilogo delle condizioni previste per il ritiro del prodotto.

7.3. Il Cliente dovrà presentarsi presso il punto vendita prescelto entro il quarto giorno lavorativo successivo a quello di ricezione dell’e-mail di conferma da parte di DIMO per valutare l’eventuale acquisto: un addetto del punto vendita provvederà a mostrargli il prodotto prenotato.

7.4. Il ritiro potrà avvenire durante il normale orario di apertura al pubblico del punto vendita prescelto: giorni e orari di apertura sono espressamente indicati nella scheda dedicata al punto vendita.

7.5. Qualora il Cliente non dovesse presentarsi entro il termine comunicato, DIMO procederà all’annullamento della prenotazione e il Cliente perderà la possibilità di acquistare il prodotto alle condizioni comunicate nella conferma.

7.6. Tale servizio non costituisce una proposta di acquisto, né si configura come una vendita a distanza fuori dai locali commerciali in quanto il Cliente è sempre libero di non concludere l’acquisto del prodotto prenotato.

7.7. Il Cliente, in ogni caso, prenderà visione del prodotto e, se lo riterrà opportuno, chiederà ulteriori informazioni sullo stesso agli addetti del punto vendita prescelto e valuterà attentamente l’opportunità di un successivo acquisto.

7.8. In caso di effettivo acquisto da parte del Cliente del prodotto prenotato, tale prodotto sarà venduto al prezzo ed alle ulteriori eventuali condizioni indicate nell’e-mail di conferma inviata da DIMO.

7.9. La compravendita di tale prodotto è soggetta alle regole generali stabilite per tale tipo di contratto effettuato all’interno dei locali commerciali alla presenza degli addetti alla vendita per conto del venditore, non necessariamente coincidenti con le presenti condizioni generali di vendita e uso.

7.10. In particolare, questo servizio non è soggetto a quanto disposto dagli artt. 49 e ss. del Codice del Consumo e, pertanto, in caso di successivo acquisto presso il punto vendita, il Cliente non ha diritto, tra gli altri, all’applicazione dell’art. 52 in tema di diritto di recesso.

8. MODALITÀ DI PAGAMENTO


8.1. Il Cliente è libero di pagare i prodotti e i servizi acquistati sul Sito con uno dei seguenti metodi di pagamento che vengono proposti dal sistema al termine della fase di inserimento dell’Ordine.

8.2. CARTA DI CREDITO

8.2.1. La società emittente la carta di credito del Cliente autorizzerà un impegno di spesa di importo pari a quello dell’Ordine effettuato sul Sito.

8.2.2. L’addebito, con definitivo incasso dell’importo da parte di DIMO, avverrà contestualmente all’inoltro dell’e-mail contenente la conferma della spedizione dell’Ordine.

8.2.3. Qualora la predisposizione dell’Ordine per la spedizione dovesse avvenire a ridosso della scadenza dell’autorizzazione dell’impegno, DIMO provvederà comunque all’addebito sulla carta di credito del Cliente dell’importo autorizzato, anche prima dell’inoltro dell’e-mail di conferma della spedizione, al solo fine di evitare la scadenza della validità dell’autorizzazione della transazione.

8.2.4. Qualora si rendesse necessario annullare un Ordine prima dell’inoltro dell’e-mail di conferma della spedizione, DIMO procederà tempestivamente a richiedere l’annullamento dell’autorizzazione concessa e, conseguentemente, la liberazione della somma impegnata alla società emittente la carta di credito del Cliente.

8.2.5. Il Cliente è consapevole che le tempistiche di liberazione di tale vincolo dipendono esclusivamente dalla società emittente la carta di credito del Cliente.

8.2.6. DIMO è responsabile unicamente della comunicazione della richiesta di liberazione della somma impegnata alla società emittente la carta di credito del Cliente e non risponde di eventuali danni, diretti o indiretti, provocati da un eventuale ritardo nella liberazione dal vincolo e/o dalla mancata liberazione dal vincolo da parte della società emittente la carta di credito.

8.2.7. Tutte le informazioni relative alla carta di credito utilizzata per il pagamento sul Sito, comprese quelle relative allo scambio di dati a livello informatico tra le società bancarie del Cliente e di DIMO durante la transazione, sono gestite tramite connessione protetta dal sistema dell’intermediario Gestpay (Axerve E-commerce Solution) di Banca Sella S.p.A. e non vengono mai a conoscenza di DIMO, né da quest’ultima vengono conservate.

8.2.8. L’inserimento delle informazioni relative alla carta di credito avviene manualmente ad opera del soggetto che compila il relativo modulo direttamente sul portale dell’intermediario.

8.2.9. DIMO non è responsabile di atti di natura criminosa eventualmente perpetrati da terzi anche a danno del Cliente, quali l’uso non autorizzato o fraudolento della carta di credito per il pagamento dei prodotti del Sito.

8.3. PAYPAL

8.3.1. Il Cliente fruisce del servizio erogato da PayPal Inc. tramite la propria piattaforma (se ha in essere un rapporto contrattuale con quest’ultima o intende sottoscriverlo prima di terminare la fase di inserimento d’Ordine sul Sito).

8.3.2. L’uso di PayPal è soggetto alle condizioni e termini d’uso stabilite da quest’ultima.

8.3.3. DIMO non è responsabile di eventuali disservizi nell’uso di PayPal che il Cliente deve gestire direttamente con il fornitore del servizio.

8.3.4. Il Cliente accetta che la spedizione dei prodotti oggetto dell’Ordine avvenga solo dopo la verifica dell’effettivo accredito dell’importo sul conto di DIMO.

8.3.5. Eventuali rimborsi al Cliente saranno effettuati da DIMO sul conto PayPal di addebito originario e comunque secondo le modalità rese disponibili da PayPal stessa.

8.4. BONIFICO BANCARIO ANTICIPATO

8.4.1. Scegliendo questo metodo di pagamento, il Cliente dovrà impartire alla propria banca un Ordine di bonifico alle coordinate IBAN indicate da DIMO e inserendo gli ulteriori dati richiesti.

8.4.2. La consegna di quanto oggetto dell’Ordine è subordinata, oltre all’accettazione dell’Ordine, anche all’effettivo accredito dell’importo indicato sul conto corrente bancario di DIMO e rimarrà sospesa fino a tale momento.

8.4.3. DIMO dovrà ricevere l’importo indicato (inteso come ottenere la disponibilità economica dell’importo sul proprio conto corrente) entro sette giorni lavorativi dall’invio dell’e-mail contenente le coordinate IBAN per l’accredito, decorsi inutilmente i quali DIMO annullerà in autonomia l’Ordine effettuato dal Cliente considerandolo nullo.

9. CONSEGNA


9.1. Le modalità di consegna variano a seconda del tipo di prodotto acquistato dal Cliente sul Sito.

9.2. In linea generale ed esemplificativa, i prodotti poco voluminosi e per i quali non sia stato richiesto espressamente un servizio di installazione vengono consegnati al piano strada dal corriere incaricato al Cliente senza alcun preavviso. Il corriere incaricato fornirà un numero di tracciamento della spedizione con il quale il Cliente potrà monitorare la data e la fascia oraria indicative di quando avverrà la consegna.

9.3. Per i prodotti quali grandi elettrodomestici (lavatrici, forni, etc.), gli elettrodomestici da incasso, i prodotti voluminosi in genere (frigoriferi side by side, televisori di dimensioni superiori ai 32 pollici, etc.) e, in generale, i prodotti per cui sia stato richiesto un servizio aggiuntivo di installazione, la consegna avverrà previo contatto telefonico del corriere al Cliente per concordare data e fascia oraria di quando avverrà la consegna.

9.4. Il Cliente avrà cura di rendersi disponibile o, in alternativa, di reperire la disponibilità di una persona di sua fiducia per ricevere la merce dal corriere, in particolar modo in tutti i casi in cui siano stati concordati con il Cliente data e fascia oraria per la consegna.

9.5. Qualora il Cliente, o persona di sua fiducia, non sia presente all’atto della consegna, il Cliente verrà contattato per risolvere le cause della mancata consegna e definire un ulteriore tentativo di consegna.

9.6. La mancata risoluzione di tali cause o, più in generale, il fallimento nel tentativo di contattare il Cliente, comporterà l’annullamento dell’Ordine per impossibilità di eseguire la consegna.

9.7. Il Cliente riceverà idonea comunicazione da DIMO tramite e-mail e sarà rimborsato dell’importo pagato, previa detrazione delle spese sostenute per i tentativi di consegna non andati a buon fine per reiterata assenza del Cliente.

9.8. I termini di consegna della merce, in ogni caso, sono da considerarsi puramente indicativi, fermo restando quanto indicato al punto 4.4.

9.9. DIMO si impegna, tuttavia e per quanto possibile, a consegnare i prodotti acquistati entro i termini indicati sul Sito per ogni prodotto.

9.10. Il trasporto della merce dal magazzino DIMO all’indirizzo di destinazione scelto dal Cliente è affidato a un soggetto terzo, il corriere, che non opera sotto la diretta responsabilità di DIMO.

9.11. Il Cliente è tenuto a fornire a DIMO, in fase di Ordine, ogni informazione utile circa condizioni particolari esistenti presso l’indirizzo di consegna (lavori in corso, blocchi stradali, ZTL, zone soggette a occupazione di suolo pubblico, scale strette, mancanza di ascensori/montacarichi, etc.) al fine di consentire a DIMO di organizzare al meglio la consegna.

10. AMMANCHI E DANNI DA TRASPORTO ALLA CONSEGNA


10.1. Il Cliente, immediatamente all’atto della consegna da parte del corriere del pacco contenente la merce ordinata ha l’onere di controllare:

10.1.1. che il numero dei colli (le singole unità imballaggio di uno o più articoli) consegnati dal corriere corrisponda a quanto indicato sul documento di trasporto (DDT);

10.1.2. che l’imballaggio con cui sono confezionati i prodotti sia integro, non sia danneggiato, bagnato o presenti qualche difetto che, anche a vista, possa far presupporre che possa essere stato alterato anche nei materiali di chiusura (in particolar modo quando l’esclusivo sigillo di chiusura riportante il logo DIMOStore risulti assente, danneggiato o alterato).

10.2. Eventuali danni all’imballaggio e/o al prodotto o la mancata corrispondenza del numero dei colli o delle indicazioni devono essere immediatamente contestati, apponendo una riserva di controllo specifica scritta, che indichi nel dettaglio i danni o gli elementi di difformità riscontrati dal Cliente al momento della consegna, sulla prova di consegna che il corriere sottoporrà al Cliente per la firma; la mancata apposizione di tale riserva di controllo comporta per il Cliente decadenza dalla facoltà di contestare, anche successivamente, tali eventuali accadimenti.

10.3. In ogni caso, e anche qualora il danno o la mancanza non fossero immediatamente riconoscibili al momento della consegna, il Cliente dovrà effettuare la segnalazione all’e-mail assistenzaclienti@dimostore.it nel termine massimo di tre giorni dal momento della consegna della merce da parte del corriere, così da consentire a DIMO di effettuare le dovute segnalazioni al corriere entro i termini di legge.

10.4. Il mancato rispetto, da parte del Cliente, delle regole indicate può comportare l’impossibilità per il Cliente di ottenere la sostituzione del prodotto e/o il rimborso del prezzo pagato in quanto impedisce a DIMO di effettuare le opportune contestazioni al corriere circa eventuali danni o ammanchi segnalati dal Cliente in fase di consegna.

11. INSTALLAZIONE


11.1. In occasione della consegna, verranno effettuati anche gli eventuali servizi di installazione richiesti dal Cliente nell’Ordine e secondo le modalità riportate nelle relative schede che indicano, a seconda del tipo di servizio scelto, le lavorazioni incluse e/o escluse dalla tipologia di servizio di installazione.

11.2. Il Cliente è tenuto a verificare, in ogni caso, che presso il luogo di consegna e installazione, tutti gli impianti (elettrico, idrico, di trasporto del gas, etc.) siano conformi alle norme di legge e dispongano di collegamenti idonei per il tipo di prodotto acquistato.

11.3. In caso di difformità, il personale addetto alla consegna e installazione potrà rifiutare di eseguire le operazioni di installazione.

12. SPESE DI CONSEGNA


12.1. Le spese di consegna, quando previste a carico del Cliente, sono quelle determinate dal Sito in fase di approntamento dell’Ordine e, se non sono stati richiesti servizi aggiuntivi come l’installazione, sono di norma calcolate sulla base del peso dei prodotti scelti dal Cliente.

13. VERIFICA DELLO STATO DELLA SPEDIZIONE


13.1. Il Cliente può monitorare costantemente lo stato della spedizione affidata al corriere, dal sito di quest’ultimo, con il numero di tracciamento dell’Ordine che gli è stato comunicato.

14. RAEE E MODALITÀ DI RITIRO GRATUITO DEL PRODOTTO USATO DEL CLIENTE


14.1. DIMO è iscritta alla Sezione Regionale del Piemonte dell’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali con l’identificativo TO/014776 ed autorizzata, in qualità di distributore di apparecchiature elettriche ed elettroniche, a gestire i RAEE in conformità alle disposizioni dettate in materia dalla Normativa RAEE.

14.2. I RAEE sono rifiuti che devono essere smaltiti in modo conforme per evitare un danno ambientale anche a causa delle sostanze inquinanti con cui potrebbero eventualmente essere stati realizzati.

14.3. DIMO mette a disposizione del Cliente un servizio di ritiro gratuito dell’usato alle condizioni previste da questo paragrafo.

14.4. In alternativa, il Cliente è libero di scegliere di consegnare i propri RAEE anche alle aree ecologiche del proprio Comune di riferimento o anche ad un soggetto privato e in conformità alle regole da questi stabilite; il Cliente è in ogni caso tenuto a verificare che tale soggetto di sua scelta sia in possesso delle prescritte autorizzazioni per la gestione dei RAEE.

14.5. DIMO potrà ritirare, con la modalità c.d. “uno contro uno”, l’apparecchiatura elettrica od elettronica usata che si possa considerare come equivalente a quella del nuovo prodotto oggetto dell’Ordine del Cliente.

14.6. È possibile quindi ritirare gratuitamente un solo RAEE equivalente per ogni nuovo prodotto oggetto dell’Ordine. Di seguito, alcuni esempi esplicativi di carattere generale:

14.6.1. con l’acquisto di un nuovo televisore, DIMO ritirerà il vecchio televisore in possesso del Cliente;

14.6.2. con l’acquisto di una nuova lavatrice, DIMO ritirerà la vecchia lavatrice in possesso del Cliente;

14.6.3. con l’acquisto di un nuovo notebook, anche se usato dal Cliente per scopi professionali come gestire la propria attività commerciale, DIMO ritirerà il vecchio notebook in possesso del Cliente;

14.6.4. con l’acquisto di una lavasciuga, DIMO ritirerà la vecchia lavatrice o, in alternativa, la vecchia asciugatrice in possesso del cliente.

14.7. Il ritiro del RAEE avverrà contestualmente alla fornitura del nuovo prodotto, con la consegna al corriere incaricato.

14.8. Il Cliente dovrà predisporre il RAEE affinché sia immediatamente e agevolmente asportabile dal corriere senza che quest’ultimo debba effettuare alcun tipo di intervento diverso dalla presa in consegna.

14.9. Il Cliente è tenuto a comunicare la necessità di ritiro del RAEE ed eventuali difformità rispetto alle ragionevoli aspettative di ritiro dell’usato (ad esempio, acquisto di un frigorifero di dimensioni standard e richiesta di ritiro di un frigorifero di dimensioni maggiorate come i side by side, acquisto di un televisore portatile e richiesta di ritiro di televisore di grandi dimensioni, etc.) onde consentire la miglior organizzazione del ritiro. La mancata comunicazione di tali informazioni potrebbe comportare l’impossibilità per DIMO di svolgere il servizio di ritiro del RAEE o il doverlo svolgere con aggravio a carico del Cliente per la sopravvenienza di interventi i cui maggiori costi non sono conformi allo standard individuato per il ritiro del prodotto equivalente a quello acquistato.

14.10. Qualora, per difficoltà logistiche o per imprevedibili cause, il corriere fosse impossibilitato a ritirare immediatamente il RAEE del Cliente, quest’ultimo verrà tempestivamente contattato per concordare una successiva data di ritiro del RAEE.

14.11. In alternativa alla consegna contestuale al corriere, il Cliente può conferire il RAEE di tipo equivalente a quello acquistato presso i punti vendita di DIMO il cui elenco è disponibile alla voce “I Punti Vendita” presente in home page.

14.12. DIMO potrà ritirare dal Cliente Non Consumatore solo apparecchiature analoghe, per natura e quantità, a quelle che proverrebbero da un nucleo domestico (ad esempio, n. 1 notebook dal professionista che lo ha usato per la sua attività), ma non potrà fornire documentazione particolareggiata per l’eventuale cancellazione dal libro dei cespiti del bene dismesso come RAEE: la documentazione prevista per la movimentazione dei RAEE si limita ad un documento che attesta il trasporto del RAEE dal luogo di presa in carico verso il luogo di destinazione.

14.13. In ogni caso, non possono essere ritirati da DIMO i RAEE:

14.13.1. in condizioni precarie o fatiscenti e non corrispondenti allo standard di un prodotto usato mantenuto in buone condizioni e che comportino un rischio di contaminazione e/o di sicurezza per il personale addetto al ritiro;

14.13.2. manomessi, disassemblati o comunque privi di alcune loro parti fondamentali o considerate come componenti essenziali (alcuni esempi esplicativi: una lavatrice a cui manchi l’oblò o a cui sia stato asportato il cestello; un frigorifero privo degli sportelli o a cui sia stato asportato il motore; un televisore a cui manchi il pannello frontale di proiezione delle immagini, etc.);

14.13.3. non rientranti nelle categorie definite dalla Normativa RAEE.

14.14. Per tutti questi casi, il Cliente è tenuto a prendere contatti con il servizio di raccolta pubblico istituito dal proprio Comune di riferimento o con un soggetto privato per l’ulteriore gestione: il Cliente è in ogni caso tenuto a verificare che tale soggetto di sua scelta sia in possesso delle prescritte autorizzazioni per la gestione dei RAEE.

14.15. Il Cliente ha l’onere di verificare l’effettiva cancellazione di tutti i dati personali, particolari o comunque di carattere riservato eventualmente contenuti nel RAEE che intende consegnare (quali, ad esempio, contatti, numeri di telefono, fotografie, filmati, conversazioni, dati bancari, documenti in genere, etc.): DIMO, infatti, non potrà essere ritenuta responsabile per le conseguenze di qualsivoglia natura che dovesse subire il Cliente a causa della mancata cancellazione di tali dati.

15. DIRITTO DI RECESSO PER IL CLIENTE CONSUMATORE


15.1. In base all’art. 52 del Codice del Consumo, il solo Cliente Consumatore ha diritto di recedere dal contratto senza penalità e restituire i prodotti acquistati secondo le modalità riportate in questo paragrafo e nel successivo.

15.2. In base all’art 59 del Codice del Consumo, il recesso è regolato dalle seguenti condizioni:

15.2.1. può essere esercitato solo con riguardo al prodotto acquistato nella sua interezza, non è possibile esercitarlo solo su una sua parte (ad esempio accessori, software allegati, etc.);

15.2.2. non può essere esercitato per i prodotti audiovisivi o i software informatici sigillati (compresi quelli allegati a materiale hardware) dopo che questi sono stati aperti;

15.2.3. non può essere esercitato per i prodotti confezionati su misura o chiaramente personalizzati o che, per loro natura, non possono essere rispediti o rischiano di deteriorarsi o alterarsi rapidamente;

15.2.4. non può essere esercitato in relazione alla fornitura di beni destinati alla cura o all’igiene della persona o della casa dopo che questi sono stati aperti e provati;

15.3. non può essere esercitato per i prodotti digitali dopo l’inizio del processo di scaricamento dal Sito (il c.d. “download”).

15.4. Il Cliente Consumatore non deve fornire alcuna spiegazione circa i motivi del recesso dal contratto; tuttavia, DIMO apprezzerà ogni comunicazione circa i motivi che hanno determinato il recesso al fine di migliorare costantemente il servizio offerto alla propria clientela.

15.5. Restano a carico del Cliente Consumatore unicamente le spese di trasporto per la restituzione dei prodotti a DIMO, come indicato più avanti.

16. MODALITÀ PER L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO


16.1. COMUNICAZIONE:

16.1.1. inviare a DIMO, entro quattordici giorni dalla data di ricevimento dei prodotti, una comunicazione scritta di recesso (indicando il numero di Ordine, i propri dati anagrafici, un indirizzo e-mail e un numero di telefono di contatto) in forma libera o compilando il modulo standard scaricabile qui;

16.1.2. tale comunicazione dovrà essere inviata a mezzo lettera raccomandata a/r all’indirizzo di DIMO S.p.A., Via Trino 119, 13100 Vercelli (VC) eventualmente anticipandola a mezzo e-mail all’indirizzo assistenzaclienti@dimostore.it

16.1.3. se il recesso è inviato direttamente compilando una e-mail, lo stesso dovrà comunque essere confermato tramite invio a mezzo raccomandata a/r all’indirizzo di DIMO S.p.A., Via Trino 119, 13100 Vercelli (VC) entro 48 ore.

16.1.4. DIMO confermerà la ricezione del recesso fornendo il codice di autorizzazione al rientro.

16.2. RESTITUZIONE DEI PRODOTTI:

16.2.1. Il Cliente Consumatore deve farsi carico di restituire direttamente, a mezzo posta o corriere di sua fiducia sostenendone il costo, i prodotti poco voluminosi entro quattordici giorni dalla comunicazione di recesso.

16.2.2. DIMO provvederà invece a inviare direttamente un corriere per il ritiro dei prodotti voluminosi (ad esempio lavatrici, frigoriferi, elettrodomestici da incasso, televisori di dimensioni superiori ai 32 pollici, etc.).

16.3. CONFEZIONAMENTO DEI PRODOTTI:

16.3.1. I prodotti devono:

16.3.2. essere imballati con cura in modo da evitare danni durante il trasporto, nella loro confezione originale completa di ogni accessorio (imballaggio, libretti, attestati di garanzia, cavi, supporti, parti rimovibili, etc.);

16.3.3. essere protetti con un rivestimento o inseriti in una seconda scatola per evitare di applicare etichette adesive, scritte, nastri o altro, sulla confezione originale;

16.3.4. riportare sul pacco predisposto il codice di autorizzazione al rientro comunicato da DIMO.

16.3.5. Quando i prodotti sono restituiti direttamente dal Cliente Consumatore, devono essere assicurati per il trasporto perché viaggiano sotto la responsabilità di quest’ultimo sino all’attestazione di ricevimento in DIMO (il Cliente Consumatore è libero di non assicurare il pacco, tuttavia DIMO non risponde in caso di danni o smarrimenti durante il trasporto e si riserva il diritto di addebitare eventuali danni subiti trattenendoli dalle somme da rimborsare).

16.3.6. Quando i prodotti sono ritirati direttamente da DIMO, il corriere incaricato verificherà lo stato della merce sul posto e, se usata, danneggiata, mancante di accessori, etc., non procederà al ritiro.

16.4. RIMBORSO:

16.4.1. All’arrivo in DIMO si procederà a verifica di quanto restituito.

16.4.2. In caso di restituzione di prodotti integri, nella loro confezione originale completa di ogni accessorio, DIMO provvederà a rimborsare al Cliente Consumatore, tempestivamente e comunque entro quattordici giorni dall’attestazione di ricevimento in DIMO, l’importo versato per i prodotti restituiti.

16.4.3. Il rimborso sarà liquidato con le medesime modalità con cui è stato effettuato il pagamento originale dell’Ordine della merce, salvo diversa indicazione espressa in fase di comunicazione del recesso, in ogni caso mai a mezzo denaro contante.

16.4.4. In assenza dei requisiti precedentemente descritti, e nei casi in cui la merce risulti danneggiata, in anormale stato di conservazione o sarà stata usata (il Cliente Consumatore non si sarà limitato a una normale manipolazione per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento del prodotto), non si procederà a rimborso.

16.4.5. DIMO ne darà comunicazione entro cinque giorni lavorativi dal ricevimento del pacco (anche al fine di consentire al Cliente Consumatore di contestare tempestivamente i danni da trasporto al corriere da lui scelto ed eventualmente ottenere il rimborso, se assicurato), annullerà la richiesta di recesso e restituirà i prodotti inviati, addebitando le spese di trasporto.

17. GARANZIA LEGALE E ASSISTENZA POST-VENDITA


17.1. Per il Cliente Consumatore, i prodotti sono coperti dalla garanzia legale per i difetti di conformità prevista dal Codice del Consumo, in particolare agli artt. dal 128 al 135, pertanto:

17.1.1. la garanzia copre i difetti di conformità del prodotto, esistenti al momento della consegna del prodotto, che si siano manifestati entro due anni dalla consegna del prodotto stesso;

17.1.2. tale difetto di conformità deve essere comunicato, a pena di decadenza, entro due mesi dalla data in cui il Cliente Consumatore ha scoperto il difetto;

17.2. DIMO non è più responsabile nei confronti del Cliente Consumatore per i difetti di conformità dopo che siano trascorsi ventiquattro mesi dalla consegna del prodotto.

17.3. In caso di difetto di conformità, il Cliente Consumatore ha diritto al ripristino, senza spese, della conformità del prodotto mediante riparazione o sostituzione, oppure ad una riduzione adeguata del prezzo o alla risoluzione del contratto.

17.4. In conformità a quanto previsto dall’art. 130 del Codice del Consumo, il Cliente Consumatore può effettuare la scelta salvo che il rimedio richiesto sia oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso rispetto all'altro.

17.5. Entro due mesi dalla scoperta del difetto il Cliente Consumatore deve comunicare a DIMO espressamente la richiesta di eliminazione del difetto di conformità che ha rilevato.

17.6. Per il Cliente Non Consumatore, i prodotti sono coperti dalla garanzia per i vizi della cosa venduta prevista dal Codice Civile, in particolare dagli artt. 1490 e ss. Il termine per segnalare gli eventuali vizi è otto giorni dalla loro scoperta. L’azione nei confronti di DIMO si prescrive in un anno dalla consegna.

17.7. Per far valere la garanzia legale, il Cliente può prendere contatti con il servizio di assistenza clienti allo 0161/1862015 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo assistenzaclienti@dimostore.it indicando, oltre al difetto e/o vizio rilevato, il numero di Ordine comunicato al Cliente in fase di conferma dell’Ordine, i propri dati anagrafici, un indirizzo e-mail e un numero di telefono di contatto; DIMO informerà tempestivamente il Cliente circa le procedure da attivare per fruire della garanzia legale.

17.8. Il Cliente è tenuto a conservare la documentazione fiscale che attesta l’acquisto del prodotto sul Sito; in mancanza il Cliente accetta espressamente che potrebbe non essere erogata l’assistenza in garanzia.

18. INIZIATIVE COMMERCIALI E PUBBLICITARIE, SERVIZI PROMOZIONALI E SERVIZI TECNICI


18.1. DIMO si riserva la facoltà di promuovere e gestire iniziative e servizi da riservare al Cliente.

18.2. Tali iniziative e servizi sono resi pubblici nelle apposite sezioni del Sito a questi ultimi dedicati.

18.3. Iniziative e servizi sono sottoposti, oltre alla presenti condizioni generali di vendita e uso, alle specifiche regole indicate nelle apposite sezioni del Sito cui fanno riferimento: le specifiche regole previste per tali iniziative e servizi prevalgono sulle presenti condizioni generali di vendita e uso.

18.4. Il Cliente ha l’onere di prendere visione ed informarsi circa tali specifiche regole prima di aderire a qualsiasi tipo di iniziativa o servizio forniti da DIMO.

19. RECLAMI E TENTATIVO DI CONCILIAZIONE


19.1. Il Cliente, in qualsiasi momento e per ogni controversia che dovesse sfociare in un reclamo, può inviare un’e-mail a DIMO all’indirizzo assistenzaclienti@dimostore.it o scrivere una lettera raccomandata a/r all’indirizzo di DIMO S.p.A., Via Trino 119, 13100 Vercelli (VC), esponendo i motivi alla base del proprio reclamo.

19.2. DIMO si impegna a fornire risposta al reclamo presentato dal Cliente entro trenta giorni dalla sua ricezione.

19.3. Qualora il Cliente non riceva risposta entro il termine indicato, non ritenga la risposta soddisfacente o adeguata, o semplicemente in alternativa al rimedio appena proposto, potrà intraprendere una procedura di risoluzione della controversia nata con DIMO rivolgendosi a un organismo accreditato per la mediazione di sua scelta, non avvalendosi DIMO in questo momento di alcun organismo in particolare, avendo preferito lasciarne la libera scelta al Cliente.

19.4. Tale organismo, previsto dagli artt. 141 e ss. del Codice del Consumo in particolare per i Clienti Consumatori, è stato concepito per agevolare la risoluzione amichevole dei reclami e delle controversie che ne potrebbero scaturire.

19.5. La risoluzione avviene attraverso sistemi alternativi per il tramite di organismi di mediazione accreditati, anche con il ricorso a procedure principalmente telematiche [ADR (Alternative Dispute Resolution) e/o ODR (Online Dispute Resolution)].

19.6. Maggiori informazioni possono essere reperite al seguente link http://ec.europa.eu/consumers/odr/ che ospita, inoltre, la piattaforma ufficiale di Risoluzione online delle controversie gestita dalla Commissione Europea.

19.7. Qualora il Cliente intenda valersi di tale procedura, è pregato di indicare come indirizzo e-mail del venditore assistenzaclienti@dimostore.it

19.8. Il Cliente Consumatore è sempre libero di presentare direttamente il reclamo rivolgendosi al giudice competente del proprio luogo di residenza o domicilio, indipendentemente dal tentativo di conciliazione.

20. RESPONSABILITÀ DI SOGGETTI TERZI DIVERSI DA DIMO


20.1. Il Cliente è consapevole che DIMO non può essere ritenuta responsabile per l’operato di soggetti terzi diversi da DIMO stessa in quanto tali soggetti, pur svolgendo in tutto o in parte operazioni rese disponibili dal Sito (quali consegna della merce, servizi di installazione, servizi di pagamento, etc.) comunque connessi e funzionali alla definizione degli ordini effettuati dal Cliente sul Sito, operano in piena autonomia gestionale e di definizione di regole e procedure per la resa del servizio loro affidato.

21. LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE


21.1. L’accettazione e/o l’esecuzione di un Ordine impartito dal Cliente attraverso le funzionalità messe a disposizione sul Sito costituisce un formale contratto di compravendita tra il Cliente e DIMO che è regolato dalla legge italiana, fatta salva l’operatività, anche successiva, di eventuali norme sovranazionali che potrebbero trovare applicazione nel caso concreto.

21.2. Le presenti condizioni generali di vendita e uso e le sezioni che regolamentano i servizi accessori, anche diretti e conseguenti per la normale esecuzione del contratto di compravendita stipulato tra il Cliente e DIMO (quali, ad esempio, la consegna della merce, il servizio di installazione, il ritiro del RAEE, etc.) costituiscono l’intero assetto di definizioni, accordi, regole e procedure che il Cliente ha inteso accettare prima di formulare l’Ordine a DIMO.

21.3. Per quanto non espressamente regolato dai contenuti resi disponibili sul Sito, faranno fede le normative di volta in volta applicabili al Cliente e a DIMO, in particolar modo il Codice del Consumo e il Codice Civile.

21.4. In particolare, a seconda della qualifica del Cliente, le disposizioni di legge applicabili e, di conseguenza, il relativo foro territoriale competente a giudicare eventuali controversie sorte sui contratti stipulati tra il Cliente e DIMO sono:

21.4.1. per il Cliente Consumatore, principalmente il Codice del Consumo, foro compente è il c.d. “foro del consumatore”, dunque inderogabilmente il giudice del luogo di residenza o di domicilio del Cliente Consumatore, se ubicati in Italia;

21.4.2. per il Cliente Non Consumatore, principalmente il Codice Civile, foro competente è inderogabilmente il giudice del foro di Vercelli (VC), con esclusione di qualsiasi altro foro competente.

22. REDAZIONE DEI CONTENUTI DEL SITO E DELLE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E USO


22.1. Nella redazione dei contenuti resi disponibili sul Sito e nella stesura delle presenti Condizioni generali di vendita e uso, DIMO ha posto la massima cura e attenzione nel rispetto dei principi contenuti nelle normative applicabili, in particolar modo degli artt. 49, 50 e 51 del Codice del Consumo, e non ha inteso violare volontariamente alcuna disposizione legislativa vigente o in corso di promulgazione.

22.2. In caso di involontario conflitto dei contenuti del presente Sito con disposizioni legislative presenti, i contenuti si intenderanno automaticamente derogati nei limiti in cui sia previsto dalla disposizione legislativa e DIMO provvederà tempestivamente all’aggiornamento del contenuto per rimuovere il conflitto creatosi.

VERSIONE 1.4 DEL 07/02/2020